Ti rivelo come è possibile interagire e comunicare con il campo per ottenere, diventare o essere qualsiasi cosa tu desideri!

 

Fai molta attenzione, in questo articolo andrò molto forte ed utilizzerò concetti che non ti senti dire molto spesso, per cui se non ti senti ancora pronto abbandona subito questo articolo e ritorna solo quando ti sentirai pronto.

Oggi si sente spesso parlare di legge di attrazione, ma quello che voglio farti capire oggi è come funziona in realtà, non la legge di attrazione, bensì la legge di risonanza o vibrazione!

Per coloro che non hanno mai sentito parlare di legge di risonanza o vibrazione, parliamo di una legge simile alla legge di attrazione, ma che a differenza di quest’ultima lavora su un livello molto più sottile profondo.

Oggi si sente parlare molto spesso di legge di attrazione, a livellò ahimè troppo superficiale finendo per far passare questa antica e potente legge come un qualcosa di fasullo e non veritiero.

In realtà al legge di attrazione altro non è che la legge di risonanza e vibrazione esistente dai tempi dei tempi e che purtroppo per noi, non smette mai di funzionare, neppure mentre dormiamo.

Entriamo ora di più nel dettaglio e capiamo cos’è in realtà questa maledetta legge di vibrazione!

La legge di vibrazione o risonanza non è altro che la conseguenza delle energie o vibrazioni che la nostra coscienza trasmette all’universo in ogni momento della nostra giornata e che, in seguito poi riceviamo indietro nella realtà circostante come vera e propria risonanza, vuoi un esempio?

Met è un ragazzo molto timido ed insicuro e guarda caso durante la sua adolescenza è costretto a passare, nota bene, “costretto” momenti non molto belli, venendo costantemente bullizzato dal cosiddetto bulletto di turno.

Questo è solo un esempio, e ti spiego nel dettaglio cosa accade:
Met emette delle vibrazioni di timidezza paura ed insicurezza nell’universo, queste energie vengono captate dal campo e rispedite indietro a Met come se avesse fatto una richiesta a dio, universo, natura , campo ecc chiamatelo come preferite.

In realtà se riflettiamo bene su quello che accade è che il campo non giudica, rispetta solo la richiesta di Met e gli porta di conseguenza il bullo per fargli vivere semplicemente un’esperienza extra-sensoriale di quello che in realtà sente già all’interno di lui!

Non sei schiavo perché qualcuno ti domina, ma qualcuno ti domina perché sei uno schiavo, la goccia non si perde nell’oceano, bensì diviene consapevole di essere l’oceano stesso. Una differenza piuttosto importante quando la goccia sei tu.   Cit. Salvatore Brizzi.

L’esterno infatti reagisce di conseguenza al suo mondo interno e come risonanza gli da solo ciò che Met Inizialemente gli ha chiesto!

*Attenzione, ripeto*
L’universo gli da solo quello che Met gli ha chiesto grazie alle sue emozioni che emette al campo dal suo interno!

Possiamo dunque dire che in questo caso Met si è auto-inflitto danni, si è auto-punito ha chiesto a dio  o campo di vivere quell’esperienza sul piano materiale per poterla comprendere e superare, infatti solo dopo aver compreso quel fastidio e disagio interiore Met non avrà più al suo interno emozioni legate all’insicurezza ed alla paura e di conseguenza non attirerà più situazioni all’esterno che simili a quelle precedenti perché dopo averle superate l’emozione che sentirà dentro di lui sarà un emozione di sicurezza e coraggio che andrà a richiamare questa volta circostanze ed eventi sicuramente più degni di essere vissuti.

Possiamo dunque dire che non esiste un dio cattivo che ci fa accadere le cose, ma siamo noi i cattivi che ci facciamo fare da dio le cose!

Ricordate che Dio, universo quantico, campo, coscienza divina ecc ecc, è amore puro, e come il sole che non distingue tra bene e male, giorno e notte, bianco o nero, credente o non credente, è amore incondizionato e decide di donare la sua luce ed il suo calore a chiunque in maniera incondizionata senza chiedere nulla in cambio!

Il mondo non ha volontà propria, cambiando noi dentro il mondo è costretto a cambiare, costretto a cambiare!                                                                               Cit Salvatore Brizzi!

In questo articolo dunque abbiamo compreso come è possibile cambiare all’esterno cambiando interiormente e che sopratutto, non dobbiamo sperare di diventare qualcuno o qualcosa, per far si che quel tipo di realtà si materializzi davanti a noi, ma essere quel tipo di cosa o persona!

Infatti il potere di cambiare risiede proprio nell’essere e non nel desiderio di diventare, come abbiamo detto solo emettendo un tipo di vibrazione possiamo attrarre lo stesso tipo di realtà, di conseguenza se io desidero diventare un calciatore di successo devo emettere frequenze nel campo che emetterebbe il calciatore di successo e non il ragazzo squattrinato che sogna di diventare un calciatore di successo molto famoso, capite dov’è l’inghippo? E sopratutto cosa non ci hanno spiegato in the secret e in tutti quei libri sulla legge di attrazione? 😀

Bene ora ti spiego la tecnica per creare questo tipo di alterazione di coscienza che andrà ad attirare la giusta realtà che desideri nella tua vita, sei pronto? Partiamo!

Come direbbe Gregg Braden autore del fantastico libro La Matrix Divina che puoi ordinare con un click digitando qui, la chiave è nel cuore! Puoi acquistare il DVD cliccando qui

Se desideri veramente trasformare la tua vita e far collassare quel tipo di realtà devi sentire dentro di te ardentemente l’emozione che andrà a generare quel tipo di realtà poi all’esterno, infatti, come ti ho spiegato in precedenza, l’unica azione che possiamo fare per cambiare la nostra realtà esterna è guardarci dentro e cambiare ciò che non ci piace adesso per trasformarlo in quello che in realtà desideriamo!

Ti faccio un piccolo esempio ma molto forte per farti capire questa cosa.

Introdurremo ora un nuovo concetto….

La legge dello specchio.

Un giorno una mamma che cercava di vestire il proprio bambino per condurlo a scuola si rende conto che il piccolo ha una piccola macchietta sul viso, prova più volte a togliere quella macchia ma niente, non vi riesce per nulla, provò più e più volte ma ogni tentativo risultò invano, mentre il piccolo è a scuola la mamma durante la giornata entra in contatto con il postino ed altre persone che incontra per strada, e la cosa che la lascia davvero incredula è che tutte le persone che aveva incontrato avevano la stessa identica macchiolina sul volto che riportava la bambina, allora solo a quel punto la donna si guarda allo specchio e si rende conto che il problema era dentro di lei, sul suo volto, la cosa davvero straordinaria però è che andandolo a cancellare sul suo volto automaticamente si cancellava sul volto del suo bambino, del postino e di tutte le persone che aveva incontrato durante la giornata.

Ti ho voluto raccontare questa bellissima metafora presente nel libro ho-oponopono (lo trovi qui) per farti capire che il problema non risiede mai fuori di te, ma dentro di te, e non potrai mai curarlo fuori per risolverlo, ma dovrai guardare dentro di te, come un ragazzo che prova a ripulirsi il volto lavandolo sulla sua immagine allo specchio senza rendersi conto che lo specchio è solo una proiezione della sua vera immagine e che solo pulendo la sua vera essenza riuscirà a pulirla anche sullo specchio difronte a lui che in realtà non è altro che la sua proiezione di se.

Questo articolo è finito, lascia un commento qui sotto per farmi capire se ti è piaciuto, se invece hai domande non esitare a contattarmi.

Ti auguro di realizzare la vita dei tuoi sogni,
Luca Avallone.

Email: info@lucaavallone.com

Potrebbe interessarti anche:

 


0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *